Vai al contenuto

Social, no al “fai da te”

Ho chiesto a mio cugino di aggiornarmi la pagina Facebook aziendale ogni tanto, così avrò più visibilità”, “Voglio essere su Instagram con la mia attività, tanto poi basta caricarci un po’ di foto”, “Ho visto che Tik Tok sta prendendo sempre più piede tra i giovani, voglio esserci anche io…”. Quante volte ho sentito queste frasi. E quante volte ho risposto frenando l’entusiasmo iniziale delle persone. Perché? Adesso te lo spiego…

Certo, al giorno d’oggi per un brand, un’attività o un professionista è d’obbligo avere dei canali social, ormai fondamentali per fare business in un mercato sempre più globale e per non rimanere indietro rispetto alla concorrenza e alle nuove tecnologie. Ma questo non vuol dire automaticamente aprire profili senza avere idea di come gestirli e, soprattutto, senza capire il loro ruolo all’interno di una strategia di marketing. Il rischio concreto è quello di non ottenere i risultati sperati o, peggio, di avere un effetto controproducente, investendo tempo e denaro senza però poi raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ma quali sono le potenzialità che offrono i social media?

Molto banalmente, il loro ruolo  principale è quello di comunicare. I social sono la voce della tua azienda. Nelle tue pagine puoi raccontare chi sei, quello che fai, trasmettere il tuo messaggio. Lo scopo è quello di fidelizzare i clienti, trovarne di nuovi, aumentare la tua brand reputation.

Sui social si possono condividere contenuti informativi e promozionali relativi alla tua attività e indirizzare il traffico sul tuo sito web o sul tuo blog. Tutto questo, naturalmente, farà nascere nuove opportunità di business e influirà positivamente nelle vendite dei tuoi prodotti o servizi.

Non per ultimo, sono un ottimo strumento per fare customer service in maniera diretta, dando informazioni e supporto con maggiore velocità ed efficienza.

Gratuiti e alla portata di tutti, i social permettono di raggiungere un bacino di pubblico potenzialmente illimitato e, allo stesso tempo, danno la possibilità di indirizzare il tuo messaggio ad un target specifico di potenziali clienti interessati.

Insomma, se utilizzati in maniera corretta e seguendo una strategia pianificata, i social hanno grandi potenzialità. Ma non tutto è così semplice ed immediato. Come ti dicevo all’inizio, se utilizzati senza una strategia e senza competenze specifiche si rischia di intraprendere una strada piena di ostacoli e che non porta a nulla. Non basta aprire una pagina aziendale aspettando che le persone vengano a cercarti. E no, non è come pubblicare post per la tua pagina personale.

Occorre tempo, costanza, capacità. Servono analisi, studio, creatività. In una parola, professionalità.

Nulla è lasciato al caso. Dietro ogni corretta gestione dei profili social c’è tanta programmazione, che parte con la definizione degli obiettivi, passa per il monitoraggio costante di dati e competitor, la pianificazione della strategia, la stesura del piano editoriale, fino ad arrivare alla creazione di contenuti originali e di qualità, diversi e adattati a seconda del canale e del pubblico di riferimento.

Quindi, se hai deciso di aprire un profilo social o se già ce l’hai ma desideri gestirlo al meglio, il mio consiglio è di evitare il classico “fai da te” per risparmiare, ma di rivolgerti ad un professionista preparato ed in costante aggiornamento. Eviterai di sprecare tempo e denaro e le tue pagine ti ringrazieranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.